I lavori da fare in giardino in autunno

Pubblicato il 21 Settembre 2018

Domenica 23 settembre scatta l'autunno e i lavori da fare in giardino, se non hai un giardino Folénde, sono molti e se ne accumuleranno sempre di più, perché se prendi alla leggera questo periodo, la bellezza del tuo giardino la prossima primavera ne risentirà. E io sono qui ora per darti il miglior consiglio affinché tu possa affrontare la stagione con il sorriso e senza faticare troppo.

Sono Mr. Folende, l'esperto del giardinaggio fai da te. Le mie armi segrete sono le pietre naturali: tue ottime alleate contro i brutti giardini e contro la pigrizia. Infatti, il giardino roccioso Folénde ti fa dimenticare la manutenzione del verde, perché si mantiene bello tutto l'anno.

Ma andiamo nel dettaglio:

cosa fare a fine settembre e in ottobre in giardino?

Potatura e raccolta del fogliame

L'autunno è bello per le tinte calde delle foglie che cadono sui vialetti e nel sottosiepe, ma per quanto tempo riesci a sopportarle lì? Per avere il giardino perfetto dovresti levarle quotidianamente.

E così per avere un giardino ordinato e bello anche in autunno devi munirti di forbici, rastrello e sacchi per eliminare le foglie secche superflue, i rami appassiti che hai potato dalle piante già fiorite e i germogli secchi che cadono per le precipitazioni tipiche della stagione.

Ricorda comunque che un'aspetto positivo di questa pratica è che ciò che raccogli puoi riciclarlo come pacciamatura delle piante più sensibili al freddo. Quindi, non avere fretta, programma bene questo lavoro in base anche a cosa intendi lasciare all'esterno di casa.

Nuova semina, trapianti e concimazione

Ricorda prima di tutto di concimare le piante che fioriranno nel periodo invernale, prima fra tutti i più tradizionali ciclamini.

Ma se vuoi aiuole colorate e sane la prossima primavera, devi pensare alla loro progettazione già adesso. Per questo ottobre è il miglior mese per le talee delle rose e per piantare e lasciare a dimora nuovi bulbi come narcisi, bucaneve, tulipani, gigli e narcisi. In questo modo, appena inizierà la stagione mite, il tuo giardino rinascerà da solo.

Se hai un angolo del giardino un po' spoglio, ma soleggiato e al riparo dal vento, arricchiscilo con dei vasi di calendula, di camelie o di fiordalisi, questo è il periodo giusto per la loro semina.

Puoi invece procedere con il trapianto delle piante sempreverdi arbustive, come le eriche e le edere o le piante perenni da bordure.

Messa a dimora delle piante che non sopportano il freddo

Verso metà ottobre, quando le temperature iniziano ad abbassarsi maggiormente, è importante spostare al coperto i vasi delle piante più delicate.

Devi aver cura di sistemarle in un ambiente non troppo caldo e con una buona luminosità. Se hai quindi la possibilità evita l'interno di casa, le mura domestiche sono eccessivamente riscaldate alle volte. Sfrutta un luogo riparato, anche una tettoria o il garage. 

In assenza di una serra, puoi anche sfruttare i teli in tnt. Non saranno esteticamente belli da vedere, ma ti assicurano la protezione dalla minaccia del freddo e il benessere delle piante che sono mantenute al sicuro all'interno.

Cura del prato autunnale

Quando finalmente hai eseguito tutti i lavori collaterali, intorno al verde, dovrai concentrarti anche sul prato. Valuta se seminare in qualche zona più secca e arida rovinata durante l'estate. I bambini di solito hanno una parte preferita in cui giocare, e di conseguenza potrebbe essersi logorata. Ma anche la zona barbecue, se non è munita di pavimentazione, rischia di rovinarsi.

Dopodiché procedi con la concimazione di tutto il manto erboso, serve per rinfoltire il verde e per affrontare meglio la stagione fredda.

Ma ecco la notizia positiva della stagione: non dovrai più procedere con rasature e annaffiature frequenti dell'erba. Infatti, l'estate si porta via il caldo lasciando spazio all'umidità che mantiene il giardino sempre "idratato" e ad una media altezza sia in autunno che e in inverno.

Devi comunque sapere che io ho il segreto per evitare tutto questo lavoro. Il trucco è infatti progettare un giardino roccioso con i sassi in pietra naturale Folénde .

Vieni a scoprire come applicarli. Vuoi sottosiepi, vialetti, aiuole e bordure sempre belle? 3 sacchi Folénde, ogni metro quadrato di giardino, questa è la risposta .



Vuoi ricevere tanti consigli su come migliorare
il tuo giardino e scoprire tutte le nostre novità?

Iscriviti